ASSIOMA ECONOMICO:

"LE RISORSE PUBBLICHE DEVONO ESSERE INVESTITE SULLE COSE E NON SULLE PERSONE", ovvero, gli investimenti pubblici devono andare verso i servizi, le infrastrutture, le attività produttive e non sull'aumento della burocrazia, sulle assunzioni pubbliche e sull'uso clientelare del danaro pubblico. 

        Antonio ROMANO

Café com Economista

METAS, ECONOMIA DO TEMPO, ANALISE DO SEU MIX MARKETING E ALGUNS FERRAMENTAS.

 

(Analise Swot, Modulo Importante/Não importante – Urgente/Não urgente).

 

Precisamos sempre mais usar ferramentas para desenvolver nosso negocio, sempre mais aprender tecnicas de uso do tempo e tecnicas para vender e promover nosso negocio. Temos que usar todos os sete elementos do mix Marketing, para tentar a chegada no oitavo, no PREFERECIAL. De verdade quando você passa da SER, a FAZER e por fim a TER um negòcio, entra no conceito e na postura "que o dinheiro trabalha para você".Hoje os tempos estão incertos para os negócios em todo o mundo. Se uma reflexão estratégica sempre foi importante, actualmente, são vários os factores que fazem com que se tenha tornado imprescindível a qualquer negócio. O aumento da exigência dos clientes e a sua pouca fidelização assim como o clima de desaceleração económica são só alguns exemplos. É assim essencial dar muita atenção à análise da empresa no seu meio envolvente. Basicamente, uma análise SWOT, um estudo do Modulo Importante/Não importante – Urgente/Não urgente, uma meta bem clara, uma permite fazer isso mesmo. Depois vamos a estudar as melhores tecnicas de vendas para seu negocio e o uso completo da 7P/8P do Mix Marketing. Então vamos a começar........

Café com Economista - São Paulo - Janeiro 2014

 

Proximo Café com Economista - São Paulo - 22/23 de Outubro 2016


Economia 4.0 - Industria 4.0 - Industry 4.0 -

Sociopoli 4.0 - Human Economy - Socioeconomia. 

ERA ECONOMICA MOLTIPLICATIVA

Industria 4.0 è definibile come un processo che nasce nel 1970 dalla terza rivoluzione industriale (informatica) e si concluderà il giorno della nascita e consolidamento dell'automazione dei trasporti di mezzi e uomini da parte di macchine. Così come fu per la scoperta della produzione di energia delle macchine a vapore (1784), così come fu per l'energia elettrica e il motore a scoppio nel 1870, l'era dell' industria 4.0, ovvero la quarta era della rivoluzione industriale, produrrà dei cambiamenti socioeconomici di grande importanza per l'umanità. Il trasporto intelligente di merci e uomini da parte di macchine e intelligenze artificiali, sarà la parte conclusiva di un processo che già oggi immaginiamo come Industria 4.0, ma essendo un processo, non avrà le caratteristiche dell' Industria 1.0 - 2.0 - 3.0 già descritte, in quanto questa epoca sarà riconosciuta come Era Economica Moltiplicativa (EER) dove velocità, qualità, servizi, tecniche, intelligenze artificiali, sinergie ed energie saranno a livelli inimmaginabili oggi.


Forte aumento del debito pubblico Italiano.

Il debito pubblico italiano segna a marzo 2018 un nuovo record di 2.302 miliardi di euro.

Bankitalia comunica che l' aumento è dovuto all' aumentato fabbisogno dell' Amministrazione Pubblica Italiana di ben 20,1 miliardi di euro rispetto a febbraio 2018.

Quindi nessun contenimento della spesa corrente. E' singolare che cresce il debito con le partite correnti mentre si riduce ancora la spesa pubblica degli investimenti. 

Esattamente il contrario di cui abbiamo bisogno.

 

DR. ANTONIO ROMANO - 16 maggio 2018.

 

 

Il dato di Aprile della Banca d’Italia, porta Il debito pubblico italiano al 132% del Pil, in aumento rispetto a marzo 2018. Il tutto è dovuto al fabbisogno delle pubbliche amministrazioni che è ancora aumentato rispetto al mese di marzo di ben 9 miliardi e 300 milioni, portando così il debito italiano totale a 2.311,7 miliardi di euro, appunto il 132% del PIL.  Occorre mettere in campo urgentemente nuove strategie socioeconomiche,  per invertire il trend del debito. Per il “sistema Italia” occorre trasformare l’essenza della spesa pubblica e il costo stesso della pubblica amministrazione in investimenti che creano valori economici.  
Quindi, Investimenti Pubblici su valori economici e non più sulle persone e quindi sui consumi personali. 
Questa scelta economica dovrebbe partire immediatamente poiché il 31/12/2018 avremo la fine del piano di acquisto dei titoli finanziari dalla BCE, comunicata ieri da Mario Draghi.
La fine del Quantitative easing costerà all’Italia 800 milioni di interessi in più da pagare entro quest’anno, mentre le stime nel 2019 si aggirano sui 3,8 miliardi di euro, con spread su Bund, inferiore a 200 e a valore di PIL costante. 
La soluzione ? Strategie socioeconomiche nuove come detto.
Prof. Antonio ROMANO
San Paolo - 15/06/2018